Pagobancomat sbarca su Internet, come cambia l’e-commerce?

By 17 Marzo 2015 Dicembre 1st, 2015 News
pagobancomat

Da Aprile potremmo usare il bancomat per fare acquisti on line al posto della carta di credito e della carta prepagata. Si chiamerà Pagobancomat ed è la novità del consorzio Bancomat di Abi che punta ad estendere la platea di chi fa acquisti su Internet, promuovendo l’e-commerce che in Italia sta crescendo di oltre 9 milioni di utenti all’anno, ma che ancora è molto lontano dagli altri paesi europei.

Diamo un pò di numeri: 34 milioni sono i bancomat posseduti in Italia, più delle carte di credito, nel 2013 il 34% degli italiani che ha navigato in internet ha fatto shopping on line (8% in più che il 2012); su circa 10 milioni di utenti il 75% ha effettuato acquisti direttamente su internet, dei quali il 26% con carta di credito, il 33% con carta prepagata, il 19% con paypal, solo il 9% con bonifico. La forza della novità sta in questi numeri: la procedura dell’acquisto con Pagobancomat sarà super sicura, non sarà richiesto il numero identificativo, non si dovranno inserire i codici di sicurezza, ne tanto meno il PIN.

Come funzionerà il servizio?

Quando le banche saranno pronte ad aderire al servizio, bisognerà attivare il Pagobancomat presso la propria filiale, la banca darà quindi la possibilità di comperare sui siti on line che avranno aderito all’offerta. Dopo aver selezionato il prodotto da acquistare si potrà scegliere tra i vari metodi, una volta selezionato il Pagobancomat verremo spostati su un altra pagina dove dovremo scegliere la nostra banca tra una lista di nomi; a questo punto saremo indirizzati sul sito della nostra banca dove dovremo inserire le nostre credenziali, utilizzando un codice temporaneo diverso dal PIN; L istituto darà l’ok al pagamento inviando un messaggio al sito dell’e-commerce. Tutto sicurissimo.

In Italia sono circa 93 milioni  i Bancomat, carte di credito, carte prepagate e carte di debito, in totale sono stati fatti pagamenti per circa 250 miliardi di euro, ma prevale ancora il contante. L’ 85% dei pagamenti è ancora in contanti, a differenza di paesi come Inghilterra e Francia dove il contante è quasi sparito.

Il prossimo step saranno gli acquisti con il cellulare. Diventeremo i primi in Europa visto che siamo quelli che ne posseggono di più?

Se ritieni questo articolo interessante e vuoi saperne di più noi siamo con te!
CHIEDICI UN PREVENTIVO SENZA IMPEGNO ADESSO

CHIEDICI UN PREVENTIVO

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità?
INSERISCI QUI LA TUA MIGLIORE EMAIL