CESSIONE DEL QUINTO: IL FINANZIAMENTO PIU’ RICHIESTO

By 14 Febbraio 2019 News
foto di banconote di taglio 50 e 20 euro

I finanziamenti con Cessione del Quinto in Italia sono in forte crescita.

Cos’è la Cessione del Quinto?

La Cessione del Quinto dello stipendio o della pensione, è una forma di finanziamento.
La particolarità: permette di detrarre la rata del prestito direttamente dalla busta paga o dalla pensione.
Questa formula di prestito è in costante crescita, i dati ci suggeriscono che è uno dei finanziamenti più utilizzati dagli Italiani. Il primo semestre del 2018 ha visto un tasso di crescita del 10% rispetto al 2017.

Chi può richiedere la Cessione del Quinto?

Se avete necessità di ottenere liquidità, la Cessione del Quinto è rivolta a:

  • lavoratori privati 
  • lavoratori pubblici o statali 
  • pensionati

Chi ha un lavoro a tempo indeterminato (la finanziaria valuterà la vostra capacità di rimborso), oppure una pensione, può richiedere un finanziamento di durata massima di 120 mesi.
La rata non potrà superare il 20% dello stipendio netto o della pensione che corrisponde appunto a 1/5.
La restituzione della somma erogata avviene in rate mensili di importo fisso per tutta la durata del finanziamento e viene trattenuta direttamente in busta paga o nell’assegno pensionistico.

Nel contratto è sempre prevista una copertura assicurativa per il cliente.
Per il dipendente (privato, statale o pubblico),  sono previste due polizze obbligatorie: una in caso di perdita del posto di lavoro e una in caso di decesso.
Per i pensionati è presente solo la polizza di assicurazione sula vita.
Nel momento in cui si manifesti uno dei due casi, l’onere della restituzione del prestito non andrà a pesare su i famigliari, ma sarà completamente a carico della compagnia assicurativa.

La Cessione del Quinto è una valida alternativa al prestito di liquidità, prestiti finalizzati all’acquisto (ad esempio auto, moto, mobili ecc.), carte revolving e quindi a tutte le forme di credito al consumo.
Secondo i Tassi annui effettivi globali medi fissati dalla Banca d’Italia ogni trimestre, questo tipo di finanziamento è il più caro dopo le carte revolving.

Nonostante risulti cara, nei primi sei mesi dello scorso anno le erogazioni delle società finanziarie per le Cessioni del Quindo dello stipendio o della pensione hanno superato i 4 miliardi.
Secondo le stime a fine 2019 si potrebbe arrivare a 7 miliardi di erogato.