Estensione della cessione del quinto ai privati

 

Gli art. 137 e 138 della legge finanziaria 311/2004 hanno permesso l’estensione del diritto di ottenere un prestito tramite cessione del quinto ai dipendenti di aziende private

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato.

Gazzetta Ufficiale n. 306 del 31-12-2004- Suppl. Ordinario n.192
La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Promulga
la seguente legge
LEGGE 30 dicembre 2004, n.311
I cui articoli successivi riportano:

Art 137. Al testo unico delle leggi concernenti il sequestro, il pignoramento e la cessione degli stipendi, salari e pensioni dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio 1950, n. 180, sono apportate le seguenti modificazioni:

  1. all’articolo 1, primo comma, dopo le parole: «di comunicazione o di trasporto» sono inserite le seguenti: «nonchè le aziende private»;
  2. la rubrica del titolo III è sostituita dalla seguente: «Della cessione degli stipendi e salari dei dipendenti dello Stato non garantiti dal Fondo, degli impiegati e dei salariati non dipendenti dallo Stato e dei dipendenti di soggetti privati»;
  3. l’articolo 34 è abrogato;
  4. al primo comma dell’articolo 54 le parole: «a norma del presente titolo» sono sostituite dalle seguenti: «a norma del titolo II e del presente titolo».

Art 138. L’articolo 47 del testo unico delle norme sulle prestazioni previdenziali a favore dei dipendenti civili e militari dello Stato, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 29 dicembre 1973, n. 1032, è abrogato.